INTRODUZIONE AL SISTEMA PLATFORM FRAME o TELAIO

E’ il sistema costruttivo tra i più diffusi al mondo. La conformazione spaziale degli elementi è studiata al fine di ottimizzare le caratteristiche di regolazione termo igrometrica degli ambienti abitativi, infatti il legno per sua natura è un regolatore idrometrico eccezionale, in grado di assorbire e rilasciare l’umidità quando serve all’ambiente, inoltre assorbe calore e lo rilascia garantendoci una difesa ottimale contro i surriscaldamenti estivi e il freddo invernale. Si procede assemblando in stabilimento una parete composta da montanti verticali con vuoti di 50/80 cm all’interno dei quali viene posto il materiale isolante. Successivamente l’elemento parete viene chiuso internamente con pannelli in Oriented Strand Board (OSB), mentre verso l’esterno viene chiuso e tamponato con un pannello BetonWood idropellente all’acqua, ambedue le strutture garantiscono la controventatura della parete stessa.
Internamente viene inserito per l’intero spessore un isolamento in LANA DI ROCCIA; tale soluzione contribuisce sia all’isolamento termico che acustico.La realizzazione del fabbricato in cantiere avviene fissando gli elementi parete, sia esterne che interne, al basamento (generalmente una platea in cemento armato); la fase successiva è quella della posa del solaio in legno con travi a vista o meno. Queste fasi vengono ripetute fino ad arrivare alla copertura, la quale viene realizzata anch’essa in stabilimento e poi assemblata in cantiere. Il collegamento fra la struttura in legno e le fondazioni in c.a. viene assicurato mediante opportune aste filettate in acciaio o tasselli

Gli elementi orizzontali (solai) sono costituiti da travi in lamellare su cui poggia il tavolato, hanno il compito di trasferire i carichi alle pareti ed in funzione della connessione scatolare con le pareti conferiscono a tutto il sistema un comportamento tridimensionale in grado di superare, senza riportare danni, sismi di notevole entità. Le giunzioni realizzate meccanicamente con bulloni o staffe a seconda della risultante dei calcoli strutturali sono progettate e realizzate conferendo al sistema strutturale un comportamento duttile, così come prescritto da EC5, EC8 e DIN 1052.Gli elementi orizzontali (solai) sono costituiti da travi in lamellare su cui poggia il tavolato, hanno il compito di trasferire i carichi alle pareti ed in funzione della connessione scatolare con le pareti conferiscono a tutto il sistema un comportamento tridimensionale in grado di superare, senza riportare danni, sismi di notevole entità.
Le giunzioni realizzate meccanicamente con bulloni o staffe a seconda della risultante dei calcoli strutturali sono progettate e realizzate conferendo al sistema strutturale un comportamento duttile, così come prescritto da EC5, EC8

STATIGRAFIA PARETE ESTERNA

PARETI INTERNE PORTANTI

L’elemento strutturale è analogo alla parete esterna, cambia lo spessore e l’interasse dei travetti interni. Va sottolineato che anche le pareti interne anche semplicemente divisorie degli ambienti sono in grado di sostenere carichi e la presenza di lana di roccia all’interno garantisce un adeguato isolamento acustico. Questo determina rispetto alla tipologia tradizionale una maggiore rigidità dell’intera struttura a vantaggio del comportamento sismico.

VUOI REALIZZARE UN PROGETTO?

La NOSTRA TECNOLOGIA AL TUO VOSTRO SERVIZO.